Call of Duty: Modern Warfare è un franchise, sottoserie di Call of Duty, con una longevità da invidiare che pochi titoli hanno. Lo abbiamo giocato in lungo e in largo e possiamo dire che è un titolo che farà parlare molto di se’ per molto tempo.

Trama

In Call of Duty: Modern Warfare i giocatori verranno immersi in una drammatica e viscerale trama che pervade l’intera durata del titolo. Infatti, essa sarà basata sulle instabilità geopolitiche internazionali dei nostri giorni e avrà come protagonisti tre personaggi, ognuno con le sue specialità che si rifletteranno sul sistema di gioco. Gli sviluppatori ci metteranno davanti a dei ribelli dell’esercito russo comandati da Burkov, il quale vuole creare una rivolta che potrebbe scatenare la terza guerra mondiale. Assisteremo anche ad un attentato terroristico nel cuore di Londra, che dimostrerà come i ribelli di Burkov siano davvero una forza in ascesa del Medio Oriente. Quindi toccherà a noi fermarli ad ogni costo.

Gameplay

Modern Warfare prende a piene mani il meglio dei titoli della serie e dai film bellici contemporanei. Durante tutta la durata della campagna (che va dalle 5 alle 7 ore a seconda della difficoltà impostata) non vi annoierete mai un secondo grazie alle situazioni differenti presenti in ogni missione e, soprattutto, per il frequente cambio tra i tre di personaggi giocabili. Possiamo dire con certezza che la varietà non manca, ogni missione aggiunge nuovi elementi, sfide e molto altro. Infatti, ci saranno missioni in molte location differenti che accontenteranno tutti i palati. Si va da quelle classiche sotto terra, all’interno di case, città, fare il cecchino, nei boschi, per arrivare a una dove bisogna usare le telecamere di sicurezza per far scappare una donna dai terroristi. Molto bella anche quella dove si dovrà usare un drone kamikaze per far saltare in aria degli elicotteri nemici.

Ottime le armi, che sono molte, ben caratterizzate e con una balistica diversa per ogni bocca di fuoco. Su qualsiasi arma si potranno applicare moltissimi componenti: silenziatori, mirini laser, ottiche, caricatori estesi, inibitori di fiamma, lancia granate di vario tipo, calci speciali etc. Ogni accessorio avrà quindi una serie di Pro e Contro che cambieranno il comportamento delle armi come: velocità di mira, corsa, scivolata o passaggio da fuoco non mirato a quello di precisione. Per quanto riguarda il desing delle missioni invece non dovete aspettarvi molti cambiamenti. Le locations sono abbastanza lineari con pochi momenti dove si ha la sensazione di libertà totale, anche se un piccolo miglioramento rispetto al passato è stato fatto. Tuttavia la Campagna non ne risulta penalizzata, anzi sembra abbastanza solida e strutturata.

Modalità Multiplayer

In Modern Warfare si nota subito la presenza di nuove modalità multiplayer, come la Gunfight e Ground War. Gunfight è una sfida a due giocatori in piccolissime mappe, Ground War invece vede a confronto sessantaquattro giocatori in mappe molto grandi con tanto di mezzi: elicotteri, blindati, quad etc che si sbloccheranno ad ogni base conquistata. Su la modalità Gunfight la nostra impressione è positiva. Infatti, nonostante le mappe siano piccole, ci si diverte moltissimo a nascondersi tra i mille anfratti studiati apposta per prendere di sorpresa il nemico. Stessa cosa per Ground War, anche se ci saremo aspettati qualcosa in più. Una mappa che ci è piaciuta su tutte è Karst River Quarry.

E’ ambientata in un complesso industriale vicino a una cava piena zeppa di container, capannoni e palazzi pieni di vie di fuga, passaggi secondari etc, tutti fatti a misura per permettere ai mezzi di passarci. Quindi avrete capito che la modalità Ground War è molto diversa da quelle che siamo abituati a vedere nei Call of Duty precedenti. Ed è palese che nasce per dare fastidio a Battlefield e approfittare del mezzo passo falso fatto con il quinto capitolo targato DICE.

Comparto Tecnico

Come da tradizione Modern Warfare è una gioia per gli occhi. La versione PS4 Pro che abbiamo provato ci ha lasciato a bocca aperta. Anche con qualche rinuncia di texturizzazione e modellazione poligonale, il motore grafico gira veramente bene e ci offre una grafica mozzafiato. Il framerate è fisso su 60 fps, con dei leggeri cali in qualche rarissima occasione. Nonostante tutto il motore grafico riesce comunque a gestire una buona quantità di oggetti sullo schermo, ottimi effetti di luce, qualità dei materiali e texture estremamente dettagliate che donano un impatto complessivo veramente incredibile e realistico. Ottimo tutto il comparto audio con un doppiaggio in italiano sublime.

Conclusioni

Dopo tante ore spese sia nella campagna che nel multiplayer, possiamo dire con certezza che Call of Duty Modern Warfare è il miglior titolo della serie. Il gioco di Activision aveva bisogno di una svecchiata e ci sono riusciti alla grande. Hanno creato una campagna solida, divertente e mai noiosa, e come se non bastasse hanno pure introdotto due nuove modalità multiplayer: Gunfight e Ground War. Finalmente dopo anni Infinity War sforna uno sparatutto che convince sia in single che in multiplayer e che consigliamo vivamente a tutti.

Voto 9,5/10