Con una finalissima svoltasi completamente online, si conclude lo Spring Split del PG Nationals 2020. Oltre 42mila spettatori hanno seguito in streaming un vero e proprio show esport organizzato magistralmente dal team di PG Esports

Confermando gli ottimi risultati mantenuti durante tutta la durata del campionato, gli YDN Gamers hanno vinto il PG Nationals Spring Split 2020 battendo i Racoon e diventando così i nuovi campioni italiani di League of Legends. La finalissima si è svolta online proprio ieri, domenica 29 marzo, davanti a un pubblico composto da oltre 42mila spettatori, che hanno seguito l’evento da casa trasmettendo la propria passione e il proprio entusiasmo via chat, per la bellezza di ben 951mila minuti guardati e più di 80mila visualizzazioni totali, con un picco di quasi 5mila utenti collegati contemporaneamente. Ora però la partita si gioca a livello europeo, perché entrambe le squadre avranno l’onore e l’onere di rappresentare l’Italia agli European Masters, il torneo che vedrà le migliori squadre da tutta Europa sfidarsi per il titolo di campioni. Per tutti gli appassionati, l’appuntamento con il campionato europeo sarà sul canale Twitch di PG Esports a partire dal prossimo 6 aprile. 

La finale italiana ha coronato un percorso durato oltre 2 mesi, con 8 squadre che si sono affrontate in una fase a gironi senza esclusione di colpi. I due team che sono riusciti a emergere e a sfidarsi una spettacolare finale organizzata interamente online da PG Esports, che è riuscita a portare avanti un evento attesissimo adoperandosi per garantire a tutti i fan d’Italia un appuntamento ormai diventato imprescindibile, si sono dati battaglia regalando a tutti quell’emozione adrenalinica che solo l’esport sa dare, anche quando va in scena solamente in streaming. I risultati finali vedono vittoriosi gli YDN Gamers, che sono riusciti a battere i Racoon 3 a 1, diventando così ufficialmente i nuovi campioni italiani di League of Legends. Gli YDN Gamers avranno dunque da subito accesso al Group Stage degli EU Masters, mentre i Racoon passeranno dai Play-In, dove potranno ottenere la possibilità di procedere alla fase a gironi ed unirsi all’altra squadra connazionale.

La finalissima si è svolta sotto l’attento occhio dei migliori caster e analyst sulla piazza, esperti conoscitori del videogioco che forniscono un commento tecnico in tempo reale, evidenziando i momenti salienti delle partite. Gli immancabili Terenas (Lapo Raspanti) e Kenrhen (Roberto Prampolini), volti fissi delle competizioni targate PG Esports, ma anche EddieNoise (Edoardo Prisco) e Moonboy (Emiliano Marini): tutti nomi noti e prestigiosi della scena esport italiana, che hanno prestato il loro prezioso know how per la finale e non solo. Fondamentale anche il supporto dei partner ufficiali NicNac’s, Logitech G e adidas, che hanno contribuito attivamente alla buona riuscita dell’evento.

Ormai da tre anni, lo scopo principale del League of Legends PG Nationals è quello di dare maggiore visibilità possibile alle squadre italiane, offrendo loro la possibilità di competere a livello ufficiale alle European Regional League di Riot Games. PG Esports continua a investire in questo campionato nazionale in modo da dare più possibile supporto a tutti i team partecipanti: una sinergia che, nel tempo, sta giovando incredibilmente allo sviluppo dell’intero fenomeno esport nel nostro Paese. Adesso è la volta degli European Masters e di far valere il nome dell’Italia in questo settore: l’appuntamento per tifare le squadre del nostro paese è a partire dal 6 aprile sul canale Twitch di PG Esports!